Alimentazione e sonno: le regole per conciliare tutto al meglio

sonno 1571317745 - Alimentazione e sonno: le regole per conciliare tutto al meglio
Forse non lo sapevi ma esiste uno stretto legame tra alimentazione e sonno.  Molto spesso, infatti, si ignora il fatto che eventuali problemi riguardanti il sonno possano nascere proprio da quello che si mette a tavola. Il riposo è una parte fondamentale della nostra salute e studi scientifici rivelano come perdere ore di sonno sia davvero deleterio. Pensa, ad esempio, che già dopo una sola notte passata in bianco il tessuto celebrale tende a ridurre il suo volume. Insomma, sembra proprio che sia arrivato il momento di informarsi un po’ di più su questo argomento e di cominciare a dare maggiore importanza alla qualità del tuo sonno. Se alla base vi è sicuramente l’acquisto di un buon materasso, la verità è che sono anche molti altri i fattori, tra questi vi è anche il cibo. Forza, andiamo ad approfondire il tutto.

Alimentazione e sonno: le giuste regole

Partiamo dal presupposto che un’alimentazione sana ed equilibrata è fondamentale per rimanere in forma ed in salute. Negli ultimi anni si è notato un grande cambiamento generale portando ad una consapevolezza sempre maggiore di come siamo in realtà ciò che mangiamo. Se mangiamo sempre cibi ricchi di grassi, merendine confezionate ricche di zucchero, bibite gassate e poca verdura, ad esempio, non possiamo di certo pretendere di essere al meglio della nostra condizione fisica. Il corpo, prima o poi, riporta sempre il conto, e spesso può essere anche piuttosto salato. Ma come è possibile regolare l’alimentazione in modo che anche il nostro riposo ne possa trarre un grande vantaggio? Seguendo delle semplici regole che ora andremo ad elencarti.

Alimentazione e sonno: l’orario della cena

Parlando di riposo notturno è ovvio che il pasto verso il quale deve essere maggiormente rivolta la nostra attenzione è la cena. La prima regola fondamentale definisce come una buona norma far passare sempre un po’ di tempo dal momento del pasto al momento della messa a letto. La digestione, infatti, è molto impegnativa per il nostro organismo ed andare a letto senza che il nostro corpo l’abbia terminata potrebbe non permettere un sonno davvero ristoratore. Cerca, quindi, di non cenare troppo tardi e di aspettare almeno 2 ore e mezza-3 prima di andare a letto.

Alimentazione e sonno: i cibi consigliati

Altra cosa importante da considerare sono poi i cibi che andiamo a mettere sulla tavola. Opta per piatti leggeri in cui vi sia una maggiore presenza di carboidrati integrali rispetto alle proteine. Sfatiamo, quindi, una volta per tutte il falso mito che i carboidrati alla sera facciano ingrassare. Gli alimenti che sono veri amici del sonno sono:
  • carboidrati integrali (come accennato poco fa);
  • pesce;
  • verdura a foglia verde;
  • piante aromatiche per dare sapore e godere dei diversi benefici.
Largo spazio a riso, avena, orzo, pane, pasta, pasta di riso, pasta di mais ed altri similari. Per quanto riguarda le proteine, invece, sono ovviamente da inserire nel pasto serale ma con qualche accortezza. Scegli fonte proteiche non troppo grasse e limita la quantità. Infatti, le proteine di origine animale sono molto più difficili da digerire. Ottimi, quindi, il pesce ed i legumi. Se proprio desideri inserire una fonte di proteine di origine animale allora opta per carni bianche così da limitare la quantità di grassi e facilitare di gran lunga la digestione.

Alimentazione e sonno: i cibi sconsigliati

Non potevamo non esaminare per te anche tutti quei cibi che invece sono grandi nemici del buon riposo. Ovviamente assolutamente da evitare formaggi stagionati e tutti quegli alimenti troppo ricchi di grasso. La digestione in questi casi è davvero lunga e potrebbe compromettere la tua nottata. No anche ai cibi in scatola come il tonno o le olive in quanto hanno una grande quantità di sale al loro interno. Anche le salse di qualsiasi tipo sarebbero da evitare, sia quelle dolci che quelle salate. Inutile dire, poi, che anche le fritture sono tabù.

Alimentazione e sonno: le bevande

Passiamo ora per un attimo ad esaminare invece la categoria delle bevande. Ovviamente, caffè, alcolici e super alcolici non sono amici del sonno quindi meglio evitarli nelle ore precedenti la messa a letto. C’è da dire, però, che alcuni studi rivelano come un po’ di birra la sera non faccia così male. Infatti, il luppolo contenuto al suo interno aiuterebbe a favorire il sonno. Scegli, però, la versione artigianale per godere al massimo di questo beneficio. Ottime, poi, le tisane calde, in particolar modo con camomilla, melissa, biancospino o malva. Altro amico del sonno è un bel bicchiere di latte caldo. D’altronde non c’è da meravigliarsi se i bambini dormono sempre beati dopo il loro biberon. La dose consigliata, comunque, è di 100-150 ml. Il rischio di pipì durante la notte, altrimenti, potrebbe essere davvero alto.

Alimentazione e sonno: ultimi consigli utili

Infine, ti vogliamo dare qualche altra informazione generica per far si che il tuo sonno sia davvero ristoratore e benefico. Ricorda che tutta la giornata ha il suo peso quindi cerca di seguire un’alimentazione sana durante tutto il giorno. La regolare dei 5 pasti al giorno è fondamentale in quanto ti aiuta sotto diversi aspetti:
  • arriverai a sera senza avere troppa fame;
  • il tuo metabolismo è molto più allenato a bruciare il cibo ingerito;
  • sarai molto più sereno.
Il sonno è uno dei più chiari segnali che ci fa capire se qualcosa non va. Se vedi che fatichi ad addormentarti o hai continui risvegli durante la notte fermati un attimo e guarda il quadro della situazione. Stai seguendo un’alimentazione sana? Fai attività fisica? Stai vivendo un periodo particolarmente stressante o ricco di problemi? Il tuo materasso è in buone condizioni ed adatto alle tue esigenze? Valuta il tutto e cerca di trovare la radice del problema. Il riposo è importante sia per un fattore di salute fisica che per un fattore di salute mentale. Metti la tua persona al primo posto perché non potrai mai dare il meglio di te al resto del mondo se in primis non stai bene con te stesso. Scegliere di mangiare bene è un vero gesto d’amore che fai verso il tuo corpo e la tua anima.