Proprietà intrinseche ed organolettiche del miele

proprieta miele 735x400 - Proprietà intrinseche ed organolettiche del miele

Il miele è un alimento che riesce a conquistare adulti e bambini grazie al suo sapore dolce e inconfondibile, ma devi sapere che le proprietà del miele sono davvero numerose e apportano benefici al corpo.

Come già saprai, il miele viene prodotto naturalmente dalle trasformazioni che effettuano le api delle secrezioni dei fiori (conosciute come nettare) e delle escrezioni di alcuni insetti, la cosiddetta melata.

Purtroppo, però, oggi le api sono una specie animale in via di estinzione a causa dell’utilizzo massiccio dei pesticidi nell’agricoltura.

È una situazione davvero preoccupante perché non significherebbe solo niente più miele, ma sarebbe anche impossibile coltivare in generale, in quanto le api sono gli impollinatori primari che consentono quindi la fecondazione delle piante.

È bene dunque che ognuno di noi si informi su come salvaguardare l’esistenza delle api e anche sul cosa fare di fronte ad uno sciame di api.

Oggi però vogliamo concentrarci su un aspetto in particolare del miele, ovvero le sue proprietà intrinseche ed organolettiche.

Prima di capire quali sono, bisogna fare un passo indietro e capire da cosa sono influenzate queste proprietà: in primis, dall’alimentazione delle api; molte, infatti, non si nutrono solo naturalmente ma gli apicoltori che le allevano le cibano con dell’acqua zuccherata sistemata in appositi dispenser e ciò influisce sul sapore e sulle proprietà del miele.

Ma non si tratta dell’unico intervento per mano dell’uomo che condiziona la qualità di questo prezioso dolcificante, influiscono anche il metodo,  il periodo di raccolta, la pastorizzazione del miele e le condizioni nelle quali viene lavorato e pastorizzato.

Proprietà miele: un toccasana per la nostra salute

Vediamo ora le varie proprietà del miele per il benessere fisico.

Il miele è un prodotto di origine animale molto calorico; basti pensare che si assumono 300 calorie per 100 grammi di prodotto, quasi interamente derivate da zuccheri semplici, cosa da non sottovalutare in termini energetici.

Per il suo potere dolcificante, molte persone preferiscono utilizzare il miele al posto dello zucchero semolato (saccarosio o fruttosio) per addolcire i cibi.

Questa opzione può rivelarsi buona solo mantenendo le stesse dimensioni della porzione, poiché il miele contiene il 33% in meno di calorie rispetto al saccarosio e al fruttosio granulato.

La dolcezza, invece, è tendenzialmente bassa (varia comunque anche del 30% a seconda del tipo di miele) e quasi tutti ne aggiungono più del necessario, rendendo inutile la sostituzione.

Il miele è inoltre ricco di fattori nutritivi con effetto antibatterico, antinfiammatorio, decongestionante e coleretico, come alcuni polifenoli e oli essenziali; questi, insieme alle note proprietà emollienti degli alimenti, fanno del miele una buona soluzione per curare le faringiti.

Energetico e facilmente digeribile poiché composto principalmente da zuccheri semplici (fruttosio, glucosio e saccarosio), è inoltre ricco di sali minerali, vitamine e principi attivi fitoterapici delle piante da cui le api traggono il loro nutrimento.

È un alimento ringiovanente poiché contiene:

  • enzimi,
  • vitamine,
  • minerali oligomerici,
  • sostanze antibiotico-simili.

In sintesi, il miele può aiutare il tratto respiratorio superiore, riesce ad avere un effetto decongestionante e allevia la tosse in caso di raffreddamento, può aumentare la forza fisica e la resistenza.

Inoltre, possiede una funzione di protezione e disintossicazione dell’apparato digerente e del fegato e aiuta le ossa per fissare calcio e magnesio.

Le proprietà miele possono essere anche fitoterapiche, in quanto le acquisisce tramite le piante alle quali attingono le api che lo producono.

Per esempio, il miele di tiglio può calmare l’insonnia, mentre il miele di eucalipto e timo è ottimo per le infezioni respiratorie.

In conclusione, dopo aver appreso le proprietà intrinseche ed organolettiche principali del miele, possiamo affermare che si tratta di un alimento che, oltre ad essere molto gustoso, è perfetto per essere inserito nella nostra dieta quotidiana rispettando le giuste quantità.