Cucinare con il caffè: consigli ed idee

caffe 1571731420 - Cucinare con il caffè: consigli ed idee
Cucinare con il caffè può sembrare un po’ strano e quasi una pratica di qualche cultura lontana ed esotica, in realtà è molto più comune di quello che pensi. Sono davvero moltissimi gli chef che utilizzano il caffè per rendere i loro piatti delle vere opere d’arte sia nel gusto che nell’estetica. È già ben noto come il caffè sia particolarmente apprezzato nel settore della pasticceria, ma la realtà è che può entrare a far tranquillamente anche di tutte le altre portate: antipasti, primi, secondi ed addirittura contorni. Ma come fare per trovare l’equilibrio perfetto? Alla base deve, ovviamente, esserci un caffè di qualità fatto anche con una delle migliori macchine del caffè in commercio. Solo partendo da una base ottima si può sperare in un risultato finale squisito. Andiamo ora alla scoperta di tutto quello che c’è da sapere per fare del caffè il tuo ingrediente segreto preferito.

Cucinare con il caffè: regole e consigli

Quando si parla di caffè la prima cosa che sale alla mente è sicuramente il suo aroma intenso ed il suo profumo capace di riempire qualsiasi stanza. Già da questi semplici dettagli, puoi ben immaginare come possa essere davvero difficile riuscire ad equilibrare un piatto con ingredienti che magari nulla hanno a che fare con la nota bevanda nera. Diciamolo subito, in questi casi la parole d’ordine è: attenzione. Detta così sembra quasi si parli di un grande pericolo. Beh, il pericolo di sbagliare e di incappare in una catastrofe culinaria è sempre dietro l’angolo quando si azzardano certi abbinamenti. Analizziamo insieme le diverse regole che si devono tenere a mente per avere un piatto degno di nota.

Cucinare con il caffè: la qualità dei chicchi

La prima cosa che dobbiamo esaminare è sicuramente la qualità del caffè utilizzato. Come ben già saprai, le tipologie di caffè sono davvero moltissime ed è bene riuscire a capire quale fa al caso tuo in base al piatto che andrai a fare. Alla base vi sono questi piccoli accorgimenti da ricordare:
  • opta per una miscela 100% arabica;
  • meglio scegliere una miscela che sia composta da una sola qualità di chicchi di caffè;
  • se utilizzi la polvere di caffè macinala una seconda volta per renderla ancora più fine e più facile da utilizzare;
Bisogna dire, poi, che vi sono alcune piccole accortezze che variano a seconda del piatto che si ha in programma, o meglio, in base all’ingrediente principale della ricetta:
  • pesce. Meglio scegliere una tipologia di caffè leggermente fruttata e con una tostatura lieve;
  • selvaggina. Visto il sapore forte di questo tipo di carne si può anche osare un pochino di più optando per un tipo di caffè molto tostato e quindi più scuro ed intenso;
  • cibi affumicati. Anche qui vige la stessa regola della selvaggina. Essendo presente un sapore particolarmente intenso il caffè può anche essere piuttosto carico;
  • dessert e primi piatti. Qui è sempre meglio non esagerare per non rovinare il tutto. Ottimo un caffè dall’aroma delicato e dalla tostatura poco intensa.
Come vedi le regole sono poche ma ben precise.

Cucinare con il caffè: inserirlo nei piatti salati

Passiamo ora ad esaminare più nel particolare l’inserimento del caffè nei piatti salati e, quindi, meno noti in questo abbinamento. Il segreto sta nell’utilizzare la polvere del caffè come se fosse una spezia. È importante, però, procedere sempre un po’ alla volta, soprattutto per le prime volte in cui non si ha molta dimestichezza con questo uso. In alcuni piatti si può utilizzare anche direttamente il caffè liquido pronto. A tal proposito vogliamo consigliarti una ricetta gustosa ed allo stesso tempo anche semplice: il petto di pollo al caffè. Infarina le fettine di petto di pollo e falle rosolare in un po’ di olio. Aggiungi un po’ di latte e mezzo bicchiere di vino bianco. Appena vedi che il liquido si sta cominciando ad asciugare aggiungi una tazza di caffè amaro e termina la cottura. Se invece vuoi tentare anche l’inserimento del caffè direttamente in polvere puoi provare con dei semplici crostini farciti con della ricotta mescolata a cannella, origano ed un cucchiaio di caffè solubile. Provare per credere.

Cucinare con il caffè: inserirlo nei piatti dolci

L’abbinamento caffè e dessert è già molto più comune. Basta pensare anche al classico tiramisù. Certo che, il fatto che sia così comune non sta a significare che sia anche più semplice. Anche in questo caso, infatti, è sempre bene fare attenzione e procedere per gradi. Tieni a mente, poi, che gli abbinamenti con cui non si sbaglia mai sono sicuramente:
  • cioccolato fondente e caffè;
  • mascarpone e caffè.
Inizia con questi e poi continua a sperimentare.

Cucinare con il caffè: e con le verdure?

Infine, non possiamo non esaminare un po’ anche la portata dei contorni, d’altronde è ben noto come un bel accompagnamento di verdure sia sempre d’obbligo in un’alimentazione sana ed equilibrata. Gli ortaggi particolarmente dolci, come ad esempio le patate, le carote, le zucchine o la zucca, si sposano molto bene con il caffè in quanto possono assumere un gusto totalmente nuovo ed anche molto caratteristico. Anche una semplice spadellata di verdure può assumere un gusto d’alta cucina e dare quel tocco in più che magari ti renderà più piacevole mangiare le famose cinque porzioni di verdura consigliate durante il giorno. Interessante poi l’inserimento del caffè nelle vellutate e nelle zuppe. Un altro consiglio che ti possiamo dare, poi, è quello di lessare le tue verdure gettando qualche chicco di caffè nell’acqua. Anche qui, comunque, è sempre bene procedere gradatamente e senza fretta di aggiungere subito grandi quantità di caffè. Quando si cucina con gusti così intensi la calma è altamente necessaria. Come vedi cucinare un po’ diversamente come in un ristorante stellato è possibile anche nella tua cucina. Certo, forse non avrai un capolavoro subito alla prima prova, ma con il tempo potresti diventare talmente bravo da riuscire ad inventare abbinamenti e ricette del tutto nuove e che ben si sposano con le tue preferenze. Cucinare significa mescolare passione e creatività. È un volere bene a noi stessi ed a chi ci sta vicino. Prenditi del tempo per te e fai della cucina un vero divertimento.