La pasta di zucchero

glassa 1572108807 - La pasta di zucchero

La pasta di zucchero è una glassa commestibile utilizzata per decorare e guarnire torte e pasticcini. È realizzata con zucchero, acqua, sciroppo di mais e una speciale miscela di gomme naturali e glicerolo che vengono riscaldate e raffreddate per produrre un impasto di consistenza gommosa. È un tipo di glassa che può essere stesa per coprire la torta elegante.

In genere molte persone preparano la pasta di zucchero a casa. Tuttavia, l’uso della pasta di zucchero pronta per l’uso vi consente di risparmiare tempo nella preparazione e di decorare senza sacrificare il gusto o la qualità.

Storia della pasta di zucchero, usi principali

La pasta di zucchero fu inventata nel XVI secolo ed è stata a lungo nota come glassa, per la sua versatilità e flessibilità. A differenza di altre glasse, la pasta di zucchero può essere conservata per lunghi periodi di tempo. La sua trama si presta facilmente allo stampaggio e alla modellatura. I produttori di torte preferiscono utilizzare la pasta di zucchero come glassa di base, per tutte le decorazioni sofisticate, come le torte nuziali, in quanto forniscono una base liscia su cui potersi sbizzarrire.

Oggi, i fornai di solito combinano la glassa di zucchero con glassa tubata e altre decorazioni, usando la glassa reale per “incollare” la pasta di zucchero nelle forme che desiderano. A differenza delle moderne glasse, la prima pasta di zucchero non veniva refrigerata e quindi era direttamente applicata sulle torte. Le torte piccole venivano immerse in una pasta di zucchero calda e lasciate riposare. Poiché essa aveva un sapore così forte e zuccherino, spesso venivano aggiunti anche gli aromi: cioccolato, estratto di mandorle e acido citrico. Talvolta venivano usate piccole torte di pasta di zucchero, per decorare le torte più grandi.

Le moderne paste di zucchero possono essere colorate, spolverate, stampate con disegni e tagliate in forme decorative. Alcuni fornai scelgono di modellare la pasta di zucchero in figure, dipingendo i dettagli su di esse con immersione di cioccolato o sciroppi colorati.
L’intera procedura di pianificazione e decorazione di una torta dipende dall’occasione. La celebrazione può consistere in un matrimonio in grande o, al contrario, in un piccolo incontro, in un compleanno o una vacanza. Che la commemorazione sia grande o piccola, tradizionale o unica, il modo in cui iniziate a pianificare la torta si basa sulla sua funzione, sul tema generale e sul numero di ospiti che si intende accogliere.
Una volta determinati il ​​motivo e le porzioni, è necessario scegliere la torta e il ripieno per cuocere e prepararlo per la decorazione.

La pasta di zucchero può essere utilizzata per coprire una torta, un cupcake, un biscotto, persino brownies e marshmallow krispie, o anche per qualsiasi decorazione bidimensionale tagliata a mano o con taglierine, da stampi in silicone e altro ancora. La pasta di zucchero ottiene la sua flessibilità dalla sua composizione chimica – a differenza di altri tipi di glassa, è fondamentalmente una pasta di acqua e zucchero che non contenga burro.

Le prime paste di zucchero, preparate con acqua di rose, zucchero, succo di limone, albume e colla di pesce, trovarono popolarità nelle caramelle e solo successivamente si adattarono ad una glassa per dolci. Non raggiunse molta popolarità fino all’inizio del XX secolo, forse a causa del costo elevato dello zucchero bianco, prima di quel tempo.

Valori nutrizionali della pasta di zucchero

100 grammi di pasta di zucchero, contengono 93,2 grammi di carboidrati, non ci sono fibre e neanche proteine. Presentano 11 milligrammi di sodio e 6,74 grammi di acqua. In totale contengono 373 calorie, ovvero il 19% del fabbisogno giornaliero di un adulto.

Come stendere la pasta di zucchero

La pasta di zucchero è versatile, morbida e flessibile e, quando la si impasta, risulta facile da modellare e incidere grazie alle sue trame. Per iniziare a stendere la pasta di zucchero, ammorbidirla impastandola bene. Assicuratevi di spolverare leggermente la superficie di lavoro con lo zucchero a velo setacciato. Non utilizzate l’amido di mais.

Se avete intenzione di colorare la pasta di zucchero, non usate colori liquidi poiché possono cambiare drasticamente la consistenza della pasta, rendendola troppo appiccicosa e bagnata per essere lavorata. Il colore in polvere è raccomandato. Applicate piccole quantità di colore fino ad ottenere il colore richiesto. Se lavorate con grandi quantità di pasta di zucchero, potete utilizzare un robot da cucina per aiutarvi con il processo di colorazione.

Una volta ottenuto il suo colore ideale, stendete lo spessore desiderato su una leggera spolverata di zucchero a velo, per evitare che si attacchi. Si suggerisce di evitare le superfici in marmo perché sono troppo fredde.
Quando siete pronti a rivestire una torta, usate un mattarello acrilico per posizionare il foglio di pasta di zucchero sulla torta. Utilizzate il rullo per arrotolare la pasta di zucchero sulla superficie superiore per l’adesione.

Per lisciare la pasta di zucchero lungo i lati della torta, sollevate i bordi con una mano e tiratela via, usando l’altra mano per lisciare i lati. Usate una superficie più liscia per smussare i bordi e rimuovete tutte le pieghe.
Eliminate le bolle con uno spillo: forate un lato della bolla con uno spillo e levigate l’area con una superficie più liscia.

Infine, tagliate l’eventuale pasta di zucchero in eccesso con un raschietto di plastica.
Usate i vostri strumenti preferiti per decorare la pasta di zucchero; le taglierine in plastica e in metallo possono essere utilizzate per ritagliare una gamma di forme e per rendere ogni torta unica per la sua occasione. Potete anche usare crimpatrici e goffratori per migliorare le vostre creazioni. Conservare la pasta di zucchero in un sacchetto di plastica sigillabile per almeno 24 ore prima dell’uso. Se lo si desidera, può essere congelata per un massimo di due anni.